Campagna Rifiuti Zero Bat: chiediamo un confronto con le amministrazioni. Sit-in a Barletta il 26/09 e incontro con Rossano Ercolini

In tutta Italia la campagna nazionale di raccolta firma per la legge di iniziativa popolare ‘Rifiuti Zero: per una vera società sostenibile’ è volta al termine. Ad ottobre il comitato nazionale depositerà la proposta in Parlamento al fine di far approvare una legge in grado di armonizzare in tutta Italia la disciplina che regola la gestione di rifiuti in linea con le misure previste dalla Strategia Rifiuti Zero. Strategia internazionalmente riconosciuta come valida e già applicata da numerosa città in tutto il mondo. Strategia che, rispettando salute ed ambiente, rappresenta un volano per una nuovo modello di progresso economico, in grado di favorire occupazione reale e sostenibile.

Il coordinamento Legge Rifiuti Zero della Provincia Barletta-Andria-Trani, grazie all’impegno delle reti nate nei comuni di Barletta, Trani, Margherita di Savoia, Canosa di Puglia, Bisceglie e Andria, ha raccolto 3000 firme. Numerosi i banchetti organizzati nelle città che sono stati anche importanti occasioni di informazione e partecipazione della cittadinanza in un momento cruciale per il futuro del nostro territorio. Anche nella sesta provincia pugliese infatti i Sindaci sono chiamati a scegliere la strategia per la gestione dei rifiuti. In seno all’ATO (Ambito Territoriale Ottimale) che racchiude tutti e dieci i comuni, decideranno in merito all’impiantistica, in seno ai 3 ARO (Ambito di Raccolta Ottimale) nei quali si divide l’ATO, decideranno in merito ai sistemi di spazzamento,  raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani.

Al fine di veder rispettati i diritti di partecipazione diretta dei cittadini e di massima trasparenza nelle comunicazioni tra pubblica amministrazione e cittadini, i coordinamenti di Barletta, Trani e Bisceglie hanno chiesto di incontrare i rispettivi sindaci per confrontarsi sulle politiche da attuare in seno all’ARO1 che comprende le tre città suddette.

L’incontro c’è stato sia con il sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, che con il sindaco di Trani, Gigi Riserbato. Quest’ultimo ha chiesto il 25 giugno scorso un incontro dell’ARO1 per esaminare la proposta congiunta di attuare la strategia rifiuti Zero, da noi avanzata.

Ad oggi però nessuna notizie, né ulteriore convocazione. Sappiamo che si sono consumati alcuni incontri fra i tre sindaci ma non abbiamo informazioni in merito. Per questo abbiamo sollecitato un incontro con  il Sindaco Cascella, presidente dell’ARO1, che non mostra cenni di apertura al confronto. Questo avviene da parte di un’amministrazione che è dotata di un Assessorato alle Politiche dei Diritti e dei Doveri con delega alla trasparenza e alla partecipazione!

Segnaliamo inoltre che, nel mese di agosto, il comune di Barletta ha definito un protocollo con il Politecnico di Bari che fornirà il proprio supporto scientifico, con particolare riferimento alla gestione delle acque, all’organizzazione e gestione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, al recupero delle aree degradate e alla mobilità urbana. Tale Protocollo, della durata di 3 anni, prevede la costituzione di un Comitato paritario tecnico-scientifico composto da quattro membri di ciascuna delle parti, il cui compito sarà di elaborare i piani di attuazione, formulare proposte di attivazione di progetti e di monitorare ogni singola attività. Ancora una volta non solo c’è  il mancato coinvolgimento delle realtà sociali che da anni si dedicano alle tematiche legate all’ambiente, alla salute e ad un modello alternativo di sviluppo, ma anche il rischio che venga riproposto lo stesso modello di gestione dei rifiuti che, senza una reale progettualità né sostenibilità,  è finalizzato ad alimentare discariche e inceneritori di rifiuti anziché avere come obiettivo primario la riduzione dei rifiuti ed il recupero di materia.

Per questo abbiamo deciso di indire per giovedì 26 settembre un sit-in (ore 17:30) sotto il Palazzo di città a Barletta. Chiederemo nuovamente di essere ricevuti dal Presidente dell’ARO1, Pasquale Cascella, per confrontarci. Crediamo, infatti,  che scelte strategiche per il futuro di una città non possano essere calate dall’alto sulla testa dei cittadini.

Infine, sabato 5 ottobre (ore 17:30) presso la sala consiliare del Comune di Barletta ospiteremo  Rossano Ercolini, vincitore del Goldman Prize 2013 (Premio Nobel alternativo per l’Ambiente) riconosciuto dalla Goldman Environmental Foundation di San Francisco (USA), e presidente di Zero Waste Europe. Occasione utile di confronto sulla strategia rifiuti zero che ci auspichiamo venga colta anche dagli amministratori delle città rientranti nella provincia Barletta-Andria-Trani, da noi invitati.

 

 

Sabrina Salerno-Referente Provinciale Legge Rifiuti Zero

Alessandro Zagaria-Referente Regionale Legge Rifiuti Zero

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *