La Rete Kurdistan Puglia incontra il sindaco di Bari

La Rete Kurdistan Puglia ha incontrato nel pomeriggio di oggi, Giovedì 13 Dicembre 2018, il Sindaco di Bari, Antonio De Caro, in qualità di presidente nazionale dell’Anci.
Lo scopo dell’incontro è stato quello di chiedere chiarimenti sulle lettere della segreteria della Associazione in merito alla cittadinanza onoraria da non assegnare ad Abdullah Ocalan, ritenuto portavoce di una organizzazione terroristica.
Il Sindaco di Bari ha spiegato degli equivoci creati dalla lettera e si dichiarava disponibile ad intraprendere un percorso legato alla concessione della cittadinanza onoraria ad Ocalan a Bari, nella sua città.
Già nei giorni precedenti a questo incontro la Rete kurdistan Pugliese è stata contattata dal dottor Ragonesi, dirigente settore internazionale dell’Anci il quale ha spiegato del fraintendimento accaduto sui contenuti di quella lettera.
Il Dott. Ragonesi ha riferito che era stato il Ministero degli Esteri a far pressione affinché fosse espressa una dura reprimenda ai comuni che avevano dato o stavano per dare la cittadinanza onoraria ad Ocalan.
In quella lettera di rettifica l’Anci rivendicava l’ autonomia decisionale propria dei comuni quindi distaccandosi dagli indirizzi espressi dal Ministero degli Esteri.
Il tutto è avvenuto anche con comunicazioni ufficiali inviate dall’ Anci alla Rete Kurdistan pugliese.
L’ Anci ci ha informato inoltre di una delegazione di Comuni Curdo-Siriani in visita in Puglia, in particolare sabato 16 dicembre a Bari e a Taranto.
Per la Rete Kurdistan Puglia quello di oggi è un iniziale risultato positivo che va colto e valorizzato per perseguire con forza e determinazione fino all’ottenimento della cittadinanza onoraria ad Ocalan .
La voce del popolo Curdo deve risuonare dappertutto ed in tutte le possibili occasioni per denunciare quello che continua ad avvenire in quei luoghi.

Bari 13.12.2018
Rete Kurdistan Puglia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *